Milano - 14/09/2012:


Ambasciatore dei diritti umani.


 

Il M° Giuliano Ottaviani
Con più di 40 anni di attività artistica, 300 esposizioni personali ed varie altre manifestazioni culturali e monumenti delle piazze di vari stati del mondo, improntata nel sociale dalla Cina alle favelas brasiliane ed in molte altre parti del mondo con i ragazzi di strada insegnando ed intervenendo in scuole ed università di mezzo mondo stimolando le identità culturali con progetti di identificazione del territorio coinvolgendo e professionalizzando i giovani attivando scambi culturali e confronti etnici per una buona integrazione. Una delle opere etniche più importanti è a Baruerì di S.Paolo un bassorilievo di 7x21m. nel quale sono stati coinvolti pinchadores (riters) quando erano perseguiti ed arrestati. Fu il primo artista a lavorare con loro per un progetto scultoreo per trasformare gli stessi ed i loro segni in artisti scultori per decorare le periferie squallide della città fattisciente, dando un lavoro e dignità. Per la prima volta finirono nei giornali e nelle televisioni di tutto il sud-America con una loro personalità ben definita e non per azioni criminose. Da allora i comuni brasiliani incominciarono a rispettare i pisciadores, oggi sono liberi artisti apprezzati, ed amati ed hanno persino un sostegno economico dalle amministrazioni. Lavorò sempre con estrema semplicità con un motto che lo fece amare dai ragazzi "Non sono qui come colonizzatore ma come amico e stimolatore di una vostra identità per futuro migliore."


 

 

Il M° Giuliano Ottaviani viene insignito del titolo onorifico di:
AMBASCIATORE DEI DIRITTI UMANI